MENU
 
 

Stiani.... a Panom e a Varam

Schede Storiche by Alessio Less

Presentazione della Mostra Fotografica:   Stiani a Panòm e a Varam -

1) Cenni Storici.  Nell'Ottocento Pannone e Varano 
 

2) Fra 800 e 900. La cooperazione 
 

3) La Grande Guerra;  I soldati di Pannone e Varano
 

4) L'esodo della popolazione 
 

5) La guerra a Pannone e Varano


6) Il dopo-guerra e la  ricostruzione. Il nuovo comune di Pannone

 

Fotografie della gente di Pannone e di Varano agli inizi del secolo ventesimo, durante la grande guerra e nei primi anni venti.

Presentazione della mostra:
STIANI A PANON E VARAM...*

Da circa un anno alcuni abitanti di Pannone e Varano hanno ideato ed attuato l'interessante iniziativa di riprodurre ed archiviare con sistema digitale le vecchie fotografie che sono conservate in ogni casa come ricordo e documento del tempo trascorso, dei propri cari e famigliari, degli avvenimenti lieti e tristi, dei parenti lontani o deceduti, dei luoghi e delle cose, che spesso il tempo ha modificato.
Iniziaronoa raccogliere e le fotografie della propria famiglia, dei propri vicini, e poi, con sempre maggiore convinzione ed impegno, sembro' opportuno estendere l'iniziativa a tutte le famiglie dei due paesi e riprodurre soprattutto le fotografie più vecchie.
Le immagini fotografiche ed in particolerae le più ''vecchie'' diminuiscono col tempo la loro importanza per i proprietari; chi, infatti ricorda ancora i bisnonni od i parenti più lontani? Esse aumentano peraltro il loro interesse per la comunità, il paese, l'ambiente che a suo tempo le ha prodotte.
Se è vero che la storia del nostro tempo si fa essenzialmente con materiale visivo, allora anche la storia locale recente e la memoria delle nostre comunità può giovarsi delle fotografie, correttamente raccolte, archiviate ed eventualmente pubblicate.
E così, durante l'estate scorsa e nei mesi successivi quelle persone hanno visitato ogni famiglia di Pannone e Varano e molti di coloro che non abitano più nei paesi, ma che ne sono originari e che talora vi trascorrono in estate in ferie.
Hanno esposto ad ognuno il progetto di raccogliere ed hanno sempre avuto in prestito le preziose fotografie di famiglia, rapidamente ''scannerizzate'' e poi restituite.
Alla ricognizione delle immagini fotografiche hanno collaborato in molti ma essa è stata per lo più condotta da Emanuela Giuliani, Michele Giuliani, Chiara Peroni e Raffaella Giuliani, che hanno provveduto anche al riordino ed alla catalogazione. Sono state raccolte ed archiviate fino ad oggi oltre mille fotografie.
Il materiale iconografico raccolto comprende quasi tutte le fotografie che sono state prodotte fino agli anni 1920-25 ed ancora esistenti, gran parte di quelle riguardanti il ''Ventennio'' e la Seconda Guerra Mondiale e molte, le più interessanti, di quelle scattate fino al 1950-60.
Con tante immagini fotografiche gli organizzatori intendono allestire più mostre nel corso di due o tre anni, sempre che la prima mostra risulti interessante e gradita alla popolazione.
Il primo maggio 2004 alle ore 20, in occasione della Sagra dei Santi Filippo e Giacomo di Pannone è stata inaugurata presso il teatro parrocchiale la prima mostra fotografica dal titolo:

STIANI ... A PANOM E A VARAM

Fotografie della gente di Pannone e di Varano agli inizi del secolo ventesimo, durante la grande guerra e nei primi anni venti.


In questa occasione saranno presentate circa 200 fotografice, ordinate in tre sezioni.
La prima sezione riguarda tutte le immagini, prevalentemente ritratti, scattate fino al 1915.
La seconda sezione riguarda l'abbondante materiale fotografico che documenta l'esodo della popolazione in Boemia ed in altre regioni dell'Impero, diversi ritratti di arruolati nell'esercito ed alcune immagini dei nostri paesi occupati dai militari austro-ungarici.
La terza sezione riguarda il dopo-guerra e la ricostruzione, ritratti, scolaresche, gruppi ed immagini diverse scattate nei primi anni venti.
All'organizzazione della mostra hanno collaborato e contribuito la Parrocchia di Pannone e Varano, l'A.C.R.S. di Pannone e Varano e il Comune di Mori; la Cassa Rurale di Mori e Val di Gresta patrocinata l'iniziativa, che coinvolge tutte le famiglie dei due paesi.

Già nell'autunno o a Natale 2004 potrà essere presentata la seconda mostra con le fotografie fino alla Seconda guerra mondiale; per la sagra del 2005 è in programma la terza mostra con la scelta delle più significative fotografie del secondo dopo-guerra.
Mostre o pubblicazioni di materiale fotografico simili a queste sono già state attuate a Rovereto e in molti paesi; il loro significato però è stato generalmente quello di documentare un periodo storico o determinati avvenimenti.
La novità e l'interesse di questa iniziativa è di aver coinvolto tutta la popolazione e di rappresentare, almeno per le fotografie più vecchie, un'esposizione completa di tutto quanto ancora è conservato; ottenere questi risultati è possibile presso comunità non troppo grandi e che presentano un tessuto famiiare e sociale omogeneo.


Tale iniziativa si ritiene proponibile anche agli altri paesi della Val di Gresta, così da poter costituire nel tempo un archivio fotografico di tutta la valle, ordinato e fruibile.
Una ricerca fatta con questi criteri è inoltre ripetibile in altri paesi o valli per il significato storico e di conservazione della memoria e pre il simpatico coinvolgimento della popolazione.

A.L.

 

* La presentazione della mostra è stata pubblicata su Campanò di San Giuseppe, anno XIX (2004) - Mori


New-CMS 2.9.7 Valid CSS Valid html 5 GNU General Public License Admin
This page was created in 0.0703 seconds
Contenuto del div.